Divorziati e risposati a New York: cosa serve?

matrimonio
Divorziati e risposati a New York: cosa serve?
Rate this post

Organizzare il secondo matrimonio a New York è un sogno di molte donne: la Big Apple è la metropoli che conserva nel suo ritmo sfrenato, un fascino ed un’atmosfera assolutamente introvabili altrove. Ma quali documenti i divorziati devono presentare per potersi sposare a New York? Scopriamolo assieme.

Matrimonio a New York: come ottenere la licenza

Se sei pronta a convolare a nozze nella città più incredibile d’America, sarà interessante per te sapere che non c’è alcun obbligo di residenza né a New York City né tanto meno all’interno di altri stati americani. Chiunque, anche con residenza in altri paesi del mondo, può quindi sposarsi a New York.

Per contrarre un matrimonio legale è indispensabile ottenere una licenza di matrimonio, la quale ha una validità di 60 giorni ed è utilizzabile solo nello Stato di New York. La licenza è rilasciata dal City Clerk di New York: per ottenerla basterà seguire una brevissima procedura e, se è il caso, portare con sé tutti i documenti da divorziati.
La richiesta di licenza può cominciare ad essere espletata anche online, anche se sarà comunque necessario che la coppia si rechi fisicamente presso la segreteria del City Clerk, per concludere la procedura ed ottenere materialmente la licenza.

Tra i documenti indispensabili una volta a New York non deve mancare un documento in corso di validità (passaporto) ed di versamento di 35$ (pagabile in loco solo mediante una carta di credito). Se uno o entrambe i partner sono stati già sposati dovranno portarsi appresso anche i documenti da divorziati.

Leggi anche Come richiedere la licenza di matrimonio
Leggi anche Passo 6 cosa portare da casa

Matrimonio a New York: quali documenti da divorziati sono accettati

divorziatiCompilando la richiesta di licenza di matrimonio si dovranno elencare i matrimoni precedenti, il nome completo dell’ex coniuge, la data ufficiale del divorzio e città, provincia e paese in cui è stato emesso.

I documenti da divorziati richiesti per realizzare un matrimonio a New York possono essere riassunti nella sentenza di divorzio definitiva emessa dal tribunale. La ragione della richiesta della sentenza sta nel fatto che per contrarre un nuovo matrimonio il precedente deve essere finalizzato.  Il regolamento dice che potrebbe essere richiesta la sentenza definitiva di divorzio – a nostra esperienza e dopo varie indagini è emerso che a nessun cittadino italiano è mai stato richiesto tale documento presso il City Clerk.

Per la trascrizione dell’atto di matrimonio invece sarebbe utile avere un certificato di stato civile che attesti la trascrizione del divorzio da allegare agli altri documenti che saranno consegnati al Consolato Italiano a New York.

Non serve altro per il tuo matrimonio a New York, a parte ovviamente, il vostro amore e la decisione a dire di nuovo Sì.

Informazioni su Anna 37 Articoli
Mi chiamo Anna Scott e a differenza di quello che si può pensare, non sono un altra semplice travel-blogger ;-) Cosa amo fare nella vita? Viaggiare e conoscere il mondo, in particolare gli Stati Uniti, organizzare, scrivere, programmare, disegnare e creare grafiche. Il mio obiettivo è aiutare chi vuole fare una vacanza negli Stati Uniti, chi vuole sposarsi a New York oppure a Las Vegas e soprattutto chi vuole organizzare tutto da se ed è alla ricerca di informazioni utili. OVVIAMENTE MI SONO SPOSATA A NEW YORK :-) Scommetto che anche tu vuoi vivere alla grande, ma senza sperperare tempo e denaro :-D

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*